Dopo la cerimonia ad un anno dall'inaugurazione, si preparano le iniziative e gli spettacoli per i visitatori

“Sono state oltre 600 le proposte arrivate al concorso di Regione Lombardia per dare un nuovo nome all’area Expo e abbiamo scelto i migliori, con alcune menzioni”. Cosi’ l’assessore al Post Expo e Citta’ metropolitana Francesca Brianza, durante la cerimonia di riapertura del sito che ha ospitato l’Esposizione universale, ha voluto commentare i nomi proposti. Dieci le proposte ufficiali: Alessia Zani con ‘Area FutuRho’, Maria Antonia Rigolini e Giovanni Vita entrambi con ‘Expolis’, Giancarlo Griante ‘Parco delle idee’, Samuel Carrara ‘MID - Milan innovation district’, Mauro Coe ‘Futurandia’, Fabrizio Comizzoli ‘Life park’ che e’ stato proposto anche da Alessia Paglialonga, Roberto Madona ‘Tecno Campus Milano’, Fabio Mantovani ‘Da Vinci Village’, Maurizio Molteni ‘Nextop’ e un nominativo, scartato per vizio di forma, ma che riteniamo di ripescare, che e’ ‘ExExpo’”. Ma c’è spazio anche per un po’ di simpatia: “Sono stati quindi individuati tre vincitori con una menzione simpatia, su indicazione del presidente Maroni - ha concluso l’assessore Brianza – e sono quelli di ‘Emmo’’ di Michelangelo Campigli, Roberta Maria Mario con ‘Zigo-zago’ e Giorgio Sivocci con ‘Schiscetta’”. E’ possibile esprimere il proprio voto direttamente dal sito della Regione. Intanto, si pensa anche alla riapertura ufficiale: il 25 maggio l’Open Air Theatre ospiterà il concerto di Andrea Bocelli, organizzato dalla sua Fondazione e da quella di Javier Zanetti. Una serata a inviti, con 2.000 vip attesi e, sul palco, ospiti come Sting. Skin, Laura Pausini e Paul McCartney. “Ci stiamo adoperando per portare l’accesso dell’Open Theatre a 6.500 persone, grazie alle tribune coperte che allestiremo. Ma la scommessa è riaprire al pubblico 130.000 metri quadri del sito Expo dal 27 maggio (dal venerdì alla domenica) per europei, olimpiati, street food, sport e tanti altri eventi da vivere sotto l’Albero della Vita”.

Categoria: